Ricerca   Lingua 
 

P. Carlos Blanco, L.C. è il nuovo parroco a Busa di Vigonza (PD) (Articolo)
La Santa Sede approva le Costituzioni dei Legionari di Cristo (Articolo)
Lettera di P. Eduardo Robles-Gil (Articolo)
Si costituisce il Comitato direttivo territoriale per l’Italia (Articolo)
Cristo Re crocifisso: da Lui la nostra "Chiamata", in Lui la nostra forza (Articolo)

XX anniversario dell’Ateneo
ITALIA | APOSTOLATO | NOTIZIE
Il “Regina Apostolorum” compie vent’anni dalla fondazione.

Padre Pedro Barrajón, L.C.
Padre Pedro Barrajón, L.C.

Il 15 settembre del 1993 la Congregazione per l’Educazione Cattolica riconosce l’Ateneo Regina Apostolorum. Il prefetto della congregazione è il Cardinale Pio Laghi.

Le attività accademiche erano già partite nell’Anno Accademico 1991-92: le lezioni erano state affidate ai docenti legionari che già avevano maturato esperienza di docenza in altri Atenei o Centri di studio; gli studenti erano quasi tutti legionari e la sede era quella dell’attuale Pontificio Collegio Maria Mater Ecclesiae, con ingresso sulla via Aurelia Antica.

«L’idea iniziale era quella di affiliarsi a un’altra università ecclesiastica romana» dice P. Pedro Barrajón, rettore dell’Ateneo, «e solo in un secondo momento, dato il numero elevato di studenti e la buona preparazione dei docenti, (alcuni avevano già ottenuto il dottorato in altre università ecclesiastiche), il Papa ha ritenuto che il nostro ateneo avesse la maturità per iniziare la propria attività accademica. Successivamente è arrivato il titolo di “Pontificio”.

Che cosa significa l’aggiunta del titolo “pontificio”?

È il riconoscimento, da parte della Santa Sede, di un vincolo del nostro Ateneo con la Sede di Pietro, che esprime l’intervento diretto, nelle attività accademiche, da parte della Santa Sede che si fa carico della protezione dell’Ateneo e ne cura lo sviluppo.

L’Ateneo ha iniziato con le facoltà di Filosofia e Teologia e oltre ai legionari che costituivano la maggioranza, c’erano già studenti che appartenevano ad
Card.Sodano inaugura APRA
Il Card. Sodano all’inaugurazione dell’Ateneo.
altre congregazioni nuove e gli studenti del PCIMME.

E la facoltà di Bioetica?

È nata dieci anni fa, ed è stata la prima al mondo in questa disciplina: era il 21 maggio del 2001. Con la pubblicazione della Donum vitae di Giovanni Paolo II e poi dell’Evangelium vitae, si chiedeva alle università cattoliche di creare centri specifici per lo studio della vita, dato che cultura e tecnica stavano facendo grandi cambiamenti, per essere sulla frontiera nel dialogo tra scienza e fede per difendere e promuovere la vita. I primi docenti sono stati quelli di teologia morale, poi abbiamo chiamato laici esperti in medicina e diritto. L’approvazione è arrivata dopo un anno di studi. La facoltà di Bioetica, in un certo senso, caratterizza il nostro essere ateneo, perché la bioetica è una scienza nuova, interdisciplinare, che riguarda l’evangelizzazione.

Negli anni successivi il Gran Cancelliere eresse diversi Istituti che, pur non conferendo gradi accademici, offrono corsi di perfezionamento e attività didattica e di ricerca in diversi settori del sapere. Trattano temi di frontiera, affrontano il dialogo con la scienza e la cultura in ambiti in cui la fede viene criticata da chi non le riconosce autonomia e indipendenza.

L’Istituto Sacerdos risponde a una delle grandi sfide pastorali di oggi: la formazione dei sacerdoti, che precede l’ordinazione sacerdotale ma anche la formazione permanente di sacerdoti e religiosi. La Pastores dabo vobis ha ispirato la nascita dell’istituto.

L’Istituto Superiore di Scienze Religiose cura la formazione dei futuri docenti
Ateneo Pontificio Regina Apostolorum
L'atrio dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum.
di religione.

L’Istituto di Studi Superiori sulla Donna è nato sempre su ispirazione di Giovanni Paolo II l’ISSD affidato da sempre alla guida delle Consacrate del Regnum Christi.

L’Istituto Scienza e Fede cerca di fornire risposte alle nuove ed urgenti questioni etiche ed antropologiche che gli incessanti sviluppi della scienza e della tecnica.

E poi sono nati l’Istituto di Bioetica e Diritti dell’Uomo, l’Istituto di Etica Sociale ed Economica, e il Centro Studi Giovanni Paolo II.

Regina Apostolorum: da dove viene questo nome?

Il nostro Ateneo, come molte altre opere della Legione di Cristo, è nato sotto la protezione della Madonna e abbiamo voluto sottolinearlo già nel titolo (Regina Apostolorum).

Il titolo di “Regina”, usato in riferimento a Maria, la invoca come protettrice speciale dell’Ateneo; Maria è invocata dalla Chiesa anche come Sede Sapientiae.

La specificazione “apostolorum, (Regina degli apostoli è uno dei titoli attribuiti a Maria) richiama la missione specifica di un ateneo pontificio, luogo di alto livello di preparazione accademica, in cui si formano apostoli che lavoreranno in futuro per essere apostoli di Cristo.

Dice infatti la Sapientia Christiana che scopo della università ecclesiastiche è la ricerca e l’evangelizzazione, legame al ministro dell’evangelizzazione.

Ogni ateneo ha una missione specifica?

Diciamo meglio che ogni ateneo ha il suo modo specifico di definire la propria missione, puntando l’attenzione su uno degli aspetti dell’educazione e della formazione cattolica. La nostra specifica missione è quella di formare leader cristiani, ecclesiastici soprattutto ma anche laici, che possano impregnare la società e la cultura di spirito evangelico.

Portiamo avanti la nostra
Ateneo Pontificio Regina Apostolorum
L'ingresso dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum.
missione
attraverso la ricerca nelle materie e l’insegnamento delle stesse, e anche cercando di stabilire un contatto diretto e uno scambio con la società e il mondo ecclesiale. Vorremmo creare una corrente di pensiero che accolga il messaggio di Cristo e la dottrina della Chiesa.

Negli ultimi due anni abbiamo fatto un lavoro importante seguendo il processo di Bologna nell’autovalutazione della qualità dell’insegnamento.

Quali progetti per il futuro?

Sicuramente il consolidamento delle strutture accademiche e amministrative, cioè tutto ciò che riguarda il funzionamento delle facoltà, i consigli, la collaborazione dei docenti: un lavoro invisibile ma fondamentale.

Dal punto di vista accademico possiamo ancora migliorare nell’ambito della didattica, anche seguendo suggerimenti e critiche che ci arrivano dagli studenti o dai professori e infine tra qualche anno stabilire una migliore strategia di ricerca che richiede e al tempo stesso è segno di una maturazione istituzionale.

Con decreto del 6 agosto 2012 il Prefetto della Congregazione Cattolica ha approvato in modo definitivo gli Statuti e ne ha dato comunicazione al Gran Cancelliere.

Per la comunità dell’Ateneo, a 20 anni della fondazione, è una grazia speciale aver ricevuto quest’approvazione, indica indice della maturità accademica raggiunta e della fiducia che le autorità competenti ripongono nel nostro Ateneo.


DATA DI PUBBLICAZIONE: 2012-10-18


Ateneo Pontificio Regina Apostolorum - Link
- Articolo
 

Related articles
- Inaugurazione dell’Anno Accademico
 

Related links

Collegio Sacerdotale Giovanni Paolo II
Ateneo Pontificio Regina Apostolorum
Pontificio Collegio Internazionale Maria Mater Ecclesiae
Università Europea di Roma
La Fondazione “Villaggio dei Ragazzi
Istituto Irish di Roma
Istituto Highlands di Roma


Seguici :   
Sito promosso dalla congregazione dei Legionari di Cristo e dal movimento Regnum Christi, al servizio della Chiesa.
Copyright 2011, Legione di Cristo. Tutti i diritti riservati


Desideri aggiungere XX anniversario dell’Ateneo ai tuoi preferiti?
Sì   -    No