Ricerca   Lingua 
 

È morto, in Messico, P. Álvaro Corcuera, L.C. (Articolo)
Ora resta la corona di giustizia (Articolo)
P. Gianfranco Ghirlanda nominato assistente pontificio della Legione di Cristo (Articolo)
Francesco ha benedetto il tabernacolo della chiesa “Duc In Altum” (Articolo)
«Il sì umile e trepidante che ora pronuncerete, Vi accompagni come croce e come gloria, per tutta la vita» (Articolo)

Varcare la Porta della Fede
ITALIA | ATTUALITA | NOTIZIE
Il Card Bergoglio, oggi Papa Francesco, scrive all’arcidiocesi di Buenos Aires quali sfide comporta l’Anno della Fede.

Papa Francesco
Papa Francesco in aula Paolo VI, 16 marzo 2013.

Nella lettera all’arcidiocesi di Buenos Aires, l’allora Card. Jorge Mario Bergoglio, oggi Papa Francesco, insiste sulla simbologia della porta per presentare l’Anno della Fede, L’immagine della porta chiusa rimanda alla paura dell’estraneo che bussa alla nostra porta, in cui viviamo oggi, protetti da porte blindate, sistemi d’allarme, telecamere.

«La sicurezza delle porte blindate» scrive il Card. Bergoglio, «custodisce l’insicurezza di una vita sempre più fragile e meno permeabile alle ricchezze della vita e dell’amore per gli altri. L’immagine di una porta aperta è sempre stata simbolo di luce, amicizia, gioia, libertà, fiducia» (traduzione nostra).

Il Card. Bergoglio invita quindi, con una serie di esempi concreti di vita di fede, a varcare la Porta della Fede, su invito di Benedetto XVI, accettando le sfide che questo comporta.

«Guardando questa realtà, come discepoli missionari, ci domandiamo: quali sfide implica varcare la soglia della fede?

Varcare la porta della fede ci sfida a scoprire che sebbene oggi sembra che regni la morte, nelle sue varie forme e che la storia sia retta dalla legge del più forte o del più furbo, e che l’odio e l’ambizione siano i motori di tante lotte umane, siamo anche assolutamente convinti che questa triste realtà possa cambiare e debba cambiare decisamente perché se “Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi?” (Rm 8, 31-37).

Varcare la porta della fede presuppone che non ci si vergogni di avere il cuore di un bambino, che siccome crede ancora nell’impossibile, può vivere nella speranza: l’unica cosa capace di dare senso e trasformare la storia. Vuol dire
GIovanni Paolo II
L'apertura della Porta Santa nel 2000.
pregare senza sosta, pregare senza stancarsi e adorare perché il nostro sguardo sia trasfigurato.

Varcare la porta della fede ci porta a implorare per ciascuno “gli stessi sentimenti che furono Cristo Gesù” (Fil 2,5) sperimentando, così, un modo nuovo di pensare, di comunicare, di guardare, di rispettarci, di vivere in famiglia, di pianificare il futuro, di vivere l’amore e la nostra vocazione.

Varcare la porta della fede è agire, confidare nella forza dello Spirito Santo presente nella Chiesa che si manifesta pure nei segni dei tempi; è accompagnare l’uomo nel costante sviluppo della vita e della storia senza cadere nel disfattismo paralizzante secondo cui il passato è migliore del presente; è l’urgenza di pensare di nuovo, di apportare di nuovo, di creare di nuovo, impastando la vita con il “con azzimi di sincerità e di verità” (1Cor 5, 8).

Varcare la porta della fede significa avere occhi pieni di stupore e un cuore non abituato alla pigrizia, capace di riconoscere che, ogni volta che una donna partorisce, si scommette sulla vita e sul futuro. Che quando proteggiamo l’innocenza dei bambini, assicuriamo la verità del domani e quando accarezziamo la vita donata di un anziano, facciamo un atto di giustizia e accarezziamo le nostre radici.

Varcare la porta della fede è il lavoro vissuto con dignità e vocazione al servizio, con l’abnegazione di chi ricomincia ancora una volta senza rinunciare alla vita, come se tutto quello che ha fatto fosse stato solo un passo lungo la strada verso il Regno, pienezza di vita. È l’attesa silenziosa dopo la semina quotidiana, è contemplare il frutto raccolto rendendo grazie al Signore perché è buono e chiedendogli che nono abbandoni mai l’opera delle sue mani (Sal 137).

Varcare la porta della fede richiede la lotta per la libertà e la coesistenza anche se tutto intorno è incerto, nella consapevolezza che il Signore chiede di praticare il diritto, amare la bontà e camminare umilmente con il nostro Dio (Mi 6, 8).

Varcare la porta della fede comporta la continua conversione dei nostri atteggiamenti, dei nostri modi e tenori di vita; comporta riformulare e
maniglia
non “rattoppare” o “riverniciare”, ma dare la forma nuova che Gesù Cristo dà a chi è toccato dalla sua mano e dal suo Vangelo di vita, avere il coraggio di fare qualcosa di inedito per la società e per la Chiesa; perché “se uno è in Cristo, è una creatura nuova” (2Cor 5, 17-21).

Varcare la porta della fede ci porta a perdonare e a saper strappare un sorriso, ad avvicinarci a chiunque abita alla periferia dell’esistenza e chiamarlo per nome, è farsi carico delle fragilità dei più deboli, è sostenere le loro ginocchia vacillanti con la certezza che tutto ciò che facciamo per il più piccolo dei nostri fratelli lo facciamo a Gesù (Mt 25,40).

Varcare la porta della fede presuppone celebrare la vita, lasciarsi trasformare perché noi siamo divenuti uno con Gesù alla mensa eucaristica celebrata in comunità, e a partire da lì avere le mani e il cuore impegnati nel grande progetto del Regno: tutte queste cose vi saranno date in aggiunta (Mt 6,33).

Varcare la porta della fede è vivere nello spirito del Concilio e di Aparecida, Chiesa di porte aperte non solo per accogliere ma fondamentalmente per uscire e riempire con il Vangelo la strada e la vita degli uomini del nostro tempo.

Varcare la porta della fede per la nostra Chiesa arcidiocesana presuppone sentirci confermati nella Missione di essere una Chiesa che vive, prega e lavora in chiave missionaria.

Varcare la porta della fede è, in definitiva, accettare la novità della vita del Risorto nella nostra povera carne per farla diventare segno della nuova vita».

Per leggere l’originale in spagnolo clicca qui.


DATA DI PUBBLICAZIONE: 2013-03-19


 
 


Seguici :   
Sito promosso dalla congregazione dei Legionari di Cristo e dal movimento Regnum Christi, al servizio della Chiesa.
Copyright 2011, Legione di Cristo. Tutti i diritti riservati


Desideri aggiungere Varcare la Porta della Fede ai tuoi preferiti?
Sì   -    No