Ricerca   Lingua 
 

La propria identità e l’empatia con l’altro (Articolo)
Le sfide pastorali sulla famiglia nel contesto dell’evangelizzazione (Articolo)
Nessun confronto tra Maria Maddalena e il fondatore (Articolo)
Evangelii Gaudium – La gioia di annunciare il Vangelo (Articolo)
Gesù il più grande pedagogo della storia (Articolo)

La Chiesa, Madre dei cristiani
ITALIA | ATTUALITA | NOTIZIE
Riprendono le catechesi sulla Chiesa di papa Francesco.

Papa Francesco

«Quanti cristiani ricordano la data del proprio Battesimo? Io vorrei fare questa domanda qui a voi, ma ognuno risponda nel suo cuore: quanti di voi ricordano la data del proprio Battesimo? Alcuni alzano le mani, ma quanti non ricordano! Ma la data del Battesimo è la data della nostra nascita alla Chiesa, la data nella quale la nostra mamma Chiesa ci ha partorito! E adesso vi lascio un compito da fare a casa. Quando oggi tornate a casa, andate a cercare bene qual è la data del vostro Battesimo, e questo per festeggiarla, per ringraziare il Signore di questo dono. Lo farete?».

Papa Francesco ha ripreso oggi le catechesi sulla Chiesa, nell’Anno della Fede, proponendo una delle immagini di Chiesa, lasciateci in eredità dal Concilio Vaticano II: la Chiesa come Madre.

«Anzitutto una mamma genera alla vita» ha detto il Papa, «porta nel suo grembo per nove mesi il proprio figlio e poi lo apre alla vita, generandolo. Così è la Chiesa: ci genera nella fede, per opera dello Spirito Santo che la rende feconda, come la Vergine Maria. La Chiesa e la Vergine Maria sono mamme, ambedue; quello che si dice della Chiesa si può dire anche della Madonna e quello che si dice della Madonna si può dire anche della Chiesa! Certo la fede è un atto personale: «io credo», io personalmente rispondo a Dio che si fa conoscere e vuole entrare in amicizia con me. Ma la fede io la ricevo da altri, in una famiglia, in una comunità che mi insegna a dire «io credo», «noi crediamo». Un cristiano non è un’isola! Noi non diventiamo cristiani in laboratorio, noi non diventiamo cristiani da soli e con le nostre forze, ma la fede è un regalo, è un dono di Dio che ci viene dato nella Chiesa e attraverso la Chiesa. E la Chiesa ci dona la vita di fede nel Battesimo: quello è il momento in cui ci fa nascere come figli di Dio, il momento in cui ci dona la vita di Dio, ci genera come madre».

Noi membri del Regnum Christi non rimaniamo indifferenti all’invito del Papa, perché sin dal nostro ingresso nel Movimento siamo stati spinti a riscoprire il battesimo, nel suo vero significato e molti di noi hanno già fatto quel che il Papa suggerisce: scoprire e conoscere la data del nostro battesimo e festeggiarne la ricorrenza, «con un momento di adorazione eucaristica, come gesto di rendimento di grazie a Dio per questo immenso dono che ci rende membri del corpo mistico di Cristo e fratelli all’interno della stessa famiglia che è la Chiesa»! (leggi tutto)

«Per divenire un uomo nuovo in Cristo» leggiamo nel Manuale dei Membri del Regnum Christi, «è necessario, per un verso, meditare sulla ricchezza e profondità del dono del proprio battesimo e dell’impegno che comporta, e cercare continuamente il rinnovamento interiore, che è opera della grazia divina, del vivere il Vangelo, della partecipazione alla liturgia e ai sacramenti, della preghiera, dello sforzo morale e ascetico e della donazione al prossimo per amore del Signore».(MMRC n. 121).

I Padrini e le Madrine possono aiutare i novelli genitori a fare memoria dell’anniversario del battesimo dei propri figli e possono festeggiarlo con i loro figliocci, come un altro compleanno, ben più importante, in realtà, di quello che noi siamo soliti festeggiare.

Prima di concludere la catechesi il Papa ha rivolto un altro invito a sfatare il luogo comune per cui la Chiesa è vista solo come Istituzione clericale e non come comunità dei fedeli: «La Chiesa non è formata solo dai preti, la Chiesa siamo tutti! E se tu dici che credi in Dio e non credi nella Chiesa, stai dicendo che non credi in te stesso; e questo è una contraddizione. La Chiesa siamo tutti: dal bambino recentemente battezzato fino ai Vescovi, al Papa; tutti siamo Chiesa e tutti siamo uguali agli occhi di Dio! Tutti siamo chiamati a collaborare alla nascita alla fede di nuovi cristiani, tutti siamo chiamati ad essere educatori nella fede, ad annunciare il Vangelo. Ciascuno di noi si chieda: che cosa faccio io perché altri possano condividere la fede cristiana? Sono fecondo nella mia fede o sono chiuso? Quando ripeto che amo una Chiesa non chiusa nel suo recinto, ma capace di uscire, di muoversi, anche con qualche rischio, per portare Cristo a tutti, penso a tutti, a me, a te, a ogni cristiano. Tutti partecipiamo della maternità della Chiesa, affinché la luce di Cristo raggiunga gli estremi confini della terra. Evviva la santa madre Chiesa!».

Tutte le catechesi del Papa sono consultabili sul sito del vaticano: www.vatican.va.


DATA DI PUBBLICAZIONE: 2013-09-12


 
 


Seguici :   
Sito promosso dalla congregazione dei Legionari di Cristo e dal movimento Regnum Christi, al servizio della Chiesa.
Copyright 2011, Legione di Cristo. Tutti i diritti riservati


Desideri aggiungere La Chiesa, Madre dei cristiani ai tuoi preferiti?
Sì   -    No