Ricerca   Lingua 
 

È morto, in Messico, P. Álvaro Corcuera, L.C. (Articolo)
Ora resta la corona di giustizia (Articolo)
P. Gianfranco Ghirlanda nominato assistente pontificio della Legione di Cristo (Articolo)
Francesco ha benedetto il tabernacolo della chiesa “Duc In Altum” (Articolo)
«Il sì umile e trepidante che ora pronuncerete, Vi accompagni come croce e come gloria, per tutta la vita» (Articolo)

La vera pace è “artigianale”!
ITALIA | ATTUALITA | NOTIZIE
Auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo con le parole di Papa Francesco.

Presepe - Roma - 2013

«Gloria a Dio nel più alto dei cieli e sulla terra pace agli uomini che Egli ama!

Cari fratelli e sorelle di Roma e del mondo intero buongiorno e buon Natale!

Faccio mio il canto degli angeli che apparvero ai pastori di Betlemme, nella notte in cui nacque Gesù. Un canto che unisce cielo e  terra rivolgendo al cielo la lode e la gloria e alla terra degli uomini l’augurio di pace.

Invito tutti ad unirsi a questo canto. Questo canto è per ogni uomo e donna che veglia nella notte che spera in un mondo migliore che si prende cura degli altri cercando di fare umilmente il proprio dovere.

Gloria a Dio. A questo prima di tutti ci chiama a il Natale  dare gloria a Dio perché è buono fedele e misericordioso.

In questo giorno auguro a tutti di riconoscere il vero volto di Dio il Padre che ci ha donato Gesù. Auguro a tutti di sentire che Dio è vicino di stare alla sua presenza di amarlo, di adorarlo. Ognuno di noi possa dare gloria a Dio soprattutto con la vita, con una vita spesa per amore suo e dei fratelli.

E pace agli uomini. La vera pace, noi lo sappiamo, non è un equilibrio tra forze contrarie, non è una bella facciata, dietro la quale ci sono contrasti e divisioni. La pace è un impegno di tutti i giorni, la pace è artigianale! E si porta avanti a partire dal dono di Dio, dalla sua grazia che ci ha dato in Gesù Cristo».

Il Papa ha quindi ricordato i conflitti in Siria, Africa e ha auspicato una soluzione tra Israele e Palestina. Ha chiesto “accoglienza" per i migranti in cerca di dignità e ha pregato perché "tragedie come quelle di quest´anno, con i numerosi morti a Lampedusa, non accadano mai più!".

Parlando a braccio ha detto ancora: «Non abbiamo paura che il nostro cuore si commuova, ne abbiamo bisogno, lasciamolo riscaldare dalla tenerezza di Dio» le «carezze di Dio non fanno ferite, ci danno pace e forza, abbiamo bisogno delle sue carezze».


DATA DI PUBBLICAZIONE: 2013-12-25


 
 


Seguici :   
Sito promosso dalla congregazione dei Legionari di Cristo e dal movimento Regnum Christi, al servizio della Chiesa.
Copyright 2011, Legione di Cristo. Tutti i diritti riservati


Desideri aggiungere La vera pace è “artigianale”! ai tuoi preferiti?
Sì   -    No