Ricerca   Lingua 
 

P. Manuel Álvarez Vorrath è il nuovo Direttore Territoriale d’Italia (Articolo)
Villaggio dei Ragazzi - Si dimettono i tre componenti designati dalla Congregazione (Articolo)
P. Carlos Blanco, L.C. è il nuovo parroco a Busa di Vigonza (PD) (Articolo)
La Santa Sede approva le Costituzioni dei Legionari di Cristo (Articolo)
Il "momento" dei laici nel Regnum Christi (Articolo)

S. Messa di invio in missione 2014
ITALIA | APOSTOLATO | NOTIZIE
Gioventù e Famiglia Missionaria si prepara alle missioni di Settimana Santa.

Sabato 12 a Roma e domenica 13 a Bolzano e a Padova, i missionari di Gioventù e Famiglia Missionaria hanno ricevuto la croce missionaria, durante la messa della Domenica delle Palme, com’è tradizione.

Quest’anno sono circa 300 i missionari che, da mercoledì 16 a domenica 20, saranno impegnati in 16 parrocchie di 6 diverse diocesi, in Italia.

A Bolzano ha celebrato la S. Messa P. Fernando Muñoz, L.C., nella cappella del centro del Regnum Christi.

A Padova, nella chiesa di san Canziano, hanno concelebrato P. Luca Frontali, rettore della chiesa e P. Alberto Zanetti, LLCC.

A Roma, nella basilica di Guadalupe ha presieduto al concelebrazione P. Juan José Arrieta, attuale Direttore territoriale per l’Italia.

Nell’omelia, P. Arrieta  ha invitato i giovani e le famiglie, che giovedì partiranno per le missioni, a riflettere sui personaggi della Passione del Signore.

Gesù è condannato a morte, pur avendo vissuto facendo solo il bene mentre a Barabba, un criminale, viene concessa la libertà.  Pilato, che rappresenta la giustizia, si tira indietro al momento di prendere una decisione; Simone di Cirene, se ne sta in disparte e viene obbligato a portare la croce.

Ci sono molte persone, tra quelle che incontriamo tutti i giorni, che richiamano queste figure: persone buone che vivono quasi ignorate dal mondo e persone meno buone, anche se non criminali, che godono della simpatia popolare; persone che non vogliono prendere decisioni impopolari e persone che vivono ai margini, in disparte e sono obbligate a portare pesi che non sono i loro.

«Ma noi non siamo qui per piangere» ha detto, «piuttosto per darci una mossa, per dire, anche con il nostro comportamento, che essere buoni, giusti e coraggiosi vale la pena. Se ci alimentiamo della parola di Dio sapremo non guardare solo a noi stessi, sapremo non essere il Cireneo di turno, che è obbligato a portare la croce ma sapremo prendere la croce, sapremo dare un significato a quello che facciamo e così daremo una vera testimonianza a chi si trova in difficoltà».

«Il segno della Settimana Santa» ha concluso, «non è il dolore, non è la croce, il segno della Settimana Santa è la vita perché è sostenuta dall’amore di cui dobbiamo dare testimonianza e ci fa vivere ora e ci farà vivere per sempre. Cristo ci trovi pronti!».

 


DATA DI PUBBLICAZIONE: 2014-04-14


 
 

Related links

Mission Camps
Gioventù e Famiglia Missionaria
Angeli per un Giorno
Club Faro


Seguici :   
Sito promosso dalla congregazione dei Legionari di Cristo e dal movimento Regnum Christi, al servizio della Chiesa.
Copyright 2011, Legione di Cristo. Tutti i diritti riservati


Desideri aggiungere S. Messa di invio in missione 2014 ai tuoi preferiti?
Sì   -    No