Ricerca   Lingua 
 

La propria identità e l’empatia con l’altro (Articolo)
Nessun confronto tra Maria Maddalena e il fondatore (Articolo)
Evangelii Gaudium – La gioia di annunciare il Vangelo (Articolo)
Un ingresso al noviziato e tre professioni religiose a Gozzano (Articolo)
Gesù il più grande pedagogo della storia (Articolo)

“Cosa sono io di fronte a te, Maria?”
ITALIA | APOSTOLATO | NOTIZIE
La rete di “Madonna Pellegrina” si arricchisce di nuovi gruppi di famiglie.

Madonna Pellegrina 2014
Caterina presenta l'apostolato di Madonna Pellegrina

Nel corso del 2014 la rete italiana di Madonna Pellegrina si è estesa in tutto il territorio italiano: in particolare nelle province di Novara, Padova, Rovigo e Verona, al Nord e di Caserta, Napoli, Palermo e Siracusa nel Sud dell’Italia.

Altri gruppi si stanno consolidando a Bologna, a Roma e nelle Marche.

In Veneto, il 18 maggio scorso i membri di Madonna Pellegrina di Padova e di Castelbaldo, si sono riuniti presso il santuario della Madonna del Pilastrello, in provincia di Rovigo, per una giornata di formazione in occasione della nascita di un nuovo gruppo di apostoli di Madonna Pellegrina guidati da Ivana.

Caterina, responsabile di Madonna Pellegrina, in Veneto, ha presentato la figura di Nostra Signora di Guadalupe, seguendo diversi filoni:

-      il racconto delle apparizioni, così come vengono descritte nel testo
Santuario Guadalupe Messico 2014
Pinuccia alla Villa di Guadalupe (Messico).
del Nichan Mophua

-      il contesto storico in cui sono avvenute le apparizioni, nel 1531, epoca in cui la dominazione spagnola voleva distruggere la civiltà degli Indios e la sofferenza di quel popolo;

-      la descrizione dell’immagine e del perché è ritenuta miracolosa

-      L’opera di evangelizzazione dell’America Latina, ad opera di “Maria di Guadalupe Stella dell’evangelizzazione e Madre dell’America latina”, secondo la definizione di san Giovanni Paolo II.

-      I santuari italiani in cui si venera la Madonna di Guadalupe

-      Il rapporti degli ultimi pontefici con la Madonna di Guadalupe.

Ringraziamo di cuore tutte le persone che stanno collaborando all’estensione di questo apostolato rivolto a diffondere la preghiera del Rosario: Vasco e Mariella (di Castel Baldo) che hanno permesso l’incontro al santuario di Castel Baldo; Annarita (di Maddaloni) che sta coinvolgendo tante, tantissime persone; Giuseppe (di Pozzallo) e anche i PP. Luis Felipe e Rodrigo che a Gozzano e a Palermo, rispettivamente stanno facendo conoscere “Madonna Pellegrina”.

Tra le apparizioni mariane che hanno segnato il corso della storia dell’umanità, i primi membri di “Madonna Pellegrina” hanno scelto quelle avvenute in Messico, nel 1531.

Nella “Villa de Guadalupe”, a Città del Messico, ancora oggi centinaia
Madonna Pellegrina 2014
I nuovi gruppi di Madonna pellegrina con Caterina, Vasco, mariella e P. Alberto Carrara, L.C. dopo la S. Messa al santuario della Madonna del Pilastrello.
di migliaia di fedeli messicani ma non solo, si recano ogni anno a pregare, a chiedere grazie a ringraziare per quelle ricevute, la “Morenita”.

Pinuccia (Pozzallo) ci ha raccontato il suo recente viaggio in Messico e il suo incontro con “la Virgen de Guadalupe”, non previsto e forse proprio per questo ancor più emozionante:

«Sono una mamma come tutte le altre nel mondo e sono devotissima alla Vergine di Guadalupe. La conoscevo da tanti anni, ma solamente adesso ho avuto la grazia del Signore Gesù di “incontrarla” da vicino. Ho avuto la fortuna di andare in Messico con mio marito, per una visita da parenti. Quale occasione migliore per andare proprio nel luogo dove la Vergine è apparsa a Juan Diego? Ebbene, sono stata in quei luoghi santi, bellissimi, dove c’è chiesa che fece costruire san Juan Diego, la chiesa del Vescovo, proprio sul monte Tepeyac e dove sorge, più in basso, il santuario nuovo, che oggi custodisce l’immagine di Maria di Guadalupe. Entrando, la mia emozione è stata grande. Dinanzi all’immagine della Vergine di Guadalupe pensavo a quanto grande fosse la sua opera: Lei impressa su quella tela, i suoi colori intatti. L’espressione del suo volto dà, a tutti quelli che la visitano, serenità e pace, nel corpo e nello spirito. Mi sono sentita rapita da Lei, mi sentivo così piccola, mi dicevo: “Cosa sono io di fronte a te, Madonnina! Che gioia immensa mi dai!”.

Ho pensato di mettere ai suoi piedi la mia città, Pozzallo, con tutta la sua gente, conoscenti e non, senza escludere nessuno. Sono rimasta tre giorni a Città del Messico, pensando alla “sua” terra, dove Lei è apparsa; non volevo distogliermi dalla sua immagine, immersa com’ero fra emozione e lacrime di gioia. Tutta la popolazione “morena” messicana è devotissima alla sua “Virgen de Guadalupe”. È un popolo fedele, sempre col sorriso sulle labbra.

Nella chiesa vicina, c’è una teca di vetro: vi sono raffigurati i bambini non nati, le vittime dell’aborto [La Madonna di Guadalupe è invocata come protettrice dei bambini non nati e delle partorienti, ndr]. C’è un’immagine della Madonna con le mani aperte verso il basso, che dice “questi niños, figli, sono sotto la mia protezione. Pregate sempre per loro!”.

Quando sono ritornata a casa, ho salutato la Vergine con un arrivederci. Sono sicura che Lei mi ha sentito. Lei, con cuore di Madre, ci porta sempre da suo figlio Gesù. Lei dice: “È Lui che si è sacrificato per noi. Io sono la vostra Madre del conforto e della pace, di tutto il mondo!”.

La sua risposta è l’invito a recitare il rosario tutti i giorni».

Al santuario di Monte Berico, il 28 giugno pv, si concluderà il “Cammino di consacrazione a Cristo per Maria”, iniziato a Padova, cui hanno preso parte 33 persone molte delle quali appartengono a  Madonna Pellegrina e hanno voluto, tramite questo percorso, rinsaldare il loro legame con Cristo attraverso l’intercessione di sua Madre.

www.madonnapellegrina.com 

Scrivici a madonnapellegrina@arcol.org 

Seguici su facebook: https://www.facebook.com/MadonnaPellegrina

 


DATA DI PUBBLICAZIONE: 2014-06-12


 
 

Related links

La Santa Sede
Conferenza Episcopale Italiana


Seguici :   
Sito promosso dalla congregazione dei Legionari di Cristo e dal movimento Regnum Christi, al servizio della Chiesa.
Copyright 2011, Legione di Cristo. Tutti i diritti riservati


Desideri aggiungere “Cosa sono io di fronte a te, Maria?” ai tuoi preferiti?
Sì   -    No