Ricerca   Lingua 
 

La GMG con il Regnum Christi, a Cracovia (Articolo)
Si è conclusa l´Assemblea territoriale del Regnum Christi (Articolo)
Missioni di Settimana Santa 2016 (Articolo)
Assemblea territoriale del Processo di Revisione degli Statuti (Articolo)
La lingua materna dell’Europa è il cristianesimo (Articolo)

Protagonisti del cambiamento
ITALIA | APOSTOLATO | NOTIZIE
Due giornate di formazione per i giovani del Regnum Christi che guidano gli apostolati “Angeli per un Giorno” e “Gioventù Missionaria” in Italia


Si è svolto a Roma, suddiviso in due giornate (11 e 12 marzo), il primo incontro nazionale che ha visto riuniti insieme i giovani del Regnum Christi che sono impegnati negli apostolati “Angeli per un Giorno” e “Gioventù Missionaria”.


Hanno preso parte all’incontro 49 giovani provenienti da Firenze, Milano, Palermo e Roma, con i sacerdoti Legionari di Cristo e le Consacrate del Regnum Christi che guidano la sezioni giovanili del Movimento o che sono referenti locali per gli apostolati.


La proposta di un incontro nazionale è nata dai giovani stessi, che hanno più volte manifestato il desiderio di conoscersi tra loro, di acquisire linee guida comuni e imparare a lavorare in squadra per programmare insieme le attività e forse anche per condividere il peso della responsabilità all’interno di uno staff.


Lo slogan dell’incontro: “pRotagonisti del Cambiamento” (in maiuscolo le lettere che sono anche le iniziali di Regnum Christi) è stato un’idea di p. Nicola Tovagliari, cappellano dell’Università Europea di Roma (che ha ospitato l’incontro). È un riferimento al messaggio che papa Francesco ha indirizzato ai giovani, in preparazione del prossimo sinodo loro dedicato. Vuole mettere in evidenza la responsabilità dei giovani nella gestione e nella guida dell’apostolato. Gli apostolati sono nati grazie alla buona volontà dei giovani che entravano nel Regnum Christi e oggi sono cresciuti talmente che è necessario tirare fuori dall’esperienza fatta in questi anni delle linee guida, a livello nazionale, perché i giovani possano portare avanti le attività con più energia e ricevere maggiore aiuto.


Hanno partecipato all’incontro anche alcuni giovani che desiderano conoscere il Regnum Christi: grazie alla conferenze e partecipando ai due workshop hanno avuto la possibilità di vedere come funzionano le attività del Movimento.


Il programma dell’incontro prevedeva tre conferenze formative, dedicate a


- Nuova Evangelizzazione


- Leadership e guida di un gruppo


- Comunicazione e marketing


E in alternanza due laboratori di gruppo, suddivisi per apostolato.


Gli argomenti delle conferenze sono stati scelti in risposta alle richieste dei giovani, che sono stati interpellati, in modo informale, prima dell’evento.


«Abbiamo giovani bravissimi che sono con noi dalla fondazione degli apostolati e adesso che le attività si sono moltiplicate e gli apostolati sono cresciuti, sentono il peso della responsabilità e chiedono di definire l’identità del responsabile e quella dello staff, i ruoli e le funzioni di ciascuno, sia per condividere il lavoro sia per preparare il passaggio, inevitabile con il passaggio all’età adulta e l’ingresso nel mondo del lavoro, delle consegne a quelli più giovani. È necessario scrivere delle linee guida, un documento che diventi un riferimento, pur sapendo che poi, con prudenza, le attività e l’organizzazione dovranno essere adattate al contesto sociale e ambientale in cui i giovani vivono e si muovono».


Una richiesta forte che è arrivata dai giovani è quella di una maggiore formazione dei membri dello staff, prima di tutto. E a questa richiesta hanno risposto, in modo diverso, le tre conferenze formative.


Entrambe le giornate sono iniziate con un momento di preghiera e mezz’ora di adorazione eucaristica nella cappella dell’Università.


Bonnie Campos, che ha curato l’organizzazione dell’evento, ha introdotto i lavori proponendo ai giovani una metafora calcistica: «Siamo qui oggi, perché vogliamo fare goal», ha detto ai ragazzi, «Facciamo tanto, ci stanchiamo e vogliamo raggiungere il nostro obiettivo».


1. La Nuova Evangelizzazione (P. Nicola Tovagliari, L.C. e Cecilia Bayón)


P. Nicola e Cecilia hanno spiegato la nascita dell’espressione “Nuova Evangelizzazione” e il significato attuale di questa espressione, coniata da Giovanni Paolo II.


Hanno anche ricordato ai giovani il messaggio che papa Francesco ha rivolto loro in vista del prossimo Sinodo.


Evangelizzare significa annunciare Cristo. Questo è l’obiettivo, il focus, il cardine di ogni attività di apostolato del Movimento Regnum Christi, anche di “Angeli per un Giorno”, dove forse è meno evidente.


Poi hanno dato ai giovani alcuni “consigli per essere più apostoli”:



  • Discernimento: fare un cammino di ricerca interiore per scoprire il posto che Cristo occupa in noi.

  • Camminare senza stancarsi e rialzarsi sempre: siamo noi, membri dello staff, responsabili dell’apostolato, missionari, i primi destinatari dell’annuncio. Quello che ci distingue è l’essere persone nuove grazie al battesimo e all’incontro con Cristo che ha segnato il nostro cammino. Non ci ha resi perfetti, migliori o più santi ma consapevoli che non siamo soli.

  • Accompagnamento: accettare la guida di un direttore spirituale per camminare nella fede, per vincere i momenti di stanchezza.

  • Radicalità del Vangelo: noi annunciamo Cristo perché l’abbiamo incontrato e vogliamo guidare altri, come fratelli e sorelle, a quell’incontro.

  • Dono totale di sé e la creatività nella risposta: l’apostolato, l’annuncio passano anche attraverso i nostri talenti, la nostra inventiva, la nostra capacità a volte di prendere le redini di un gruppo.


2. Un leader: accompagnare, motivare, “impegnarsi”, lavoro in squadra (P. Sylvester Heereman, L.C. Consigliere Generale dei Legionari di Cristo e direttore esecutivo del Processo di Revisione degli Statuti del Regnum Christi


Gli studi nell’ambito della leadership in ambito aziendale hanno rivelato che la qualità umana che caratterizza il vero buon leader è l’umiltà perché ha come conseguenza la capacità di dare spazio al lavoro degli altri. Ma, volendo fare un paragone, che cosa caratterizza il leader cristiano?


Padre Sylvester ha proposto ai giovani l’esempio biblico di Tobia e ha rivolto loro domande sulle aspettative che hanno nei confronti di un leader e sulle motivazioni che fanno loro desiderare di essere o non essere leader.


Sull’esempio di Tobia e sulla base dei risultati citati, ha proposto ai giovani un modello in cui il leader si propone come un fratello o una sorella che accompagnano, più che come un capo.


Ed è con questo stile di guida che si possono affrontare i problemi, le discussioni e le divergenze che sorgono nei gruppi.


Le difficoltà che il lavoro di squadra presenta sono da vedere non come ostacoli ma come opportunità di purificazione del cuore, perché sia sempre più un cuore trasformato in Cristo che si rivolge agli altri con lo sguardo di Cristo. È necessario sviluppare una leadership intesa come testimonianza di fede, coerenza di vita, santità di vita.


Ed è necessario al tempo stesso sviluppare e formare nei giovani quelle qualità umane necessarie per guidare un gruppo.


3. Comunicazione e marketing (P. Benjamín Clariond, L.C. Direttore dell’Ufficio Comunicazione Internazionale del Regnum Christi)


La dimensione della comunicazione è entrata a far parte di ogni attività, anche di apostolato. Comunicare bene quello che facciamo, rendere interessanti le nostre attività agli occhi di chi ancora non ci conosce significa dare loro l’opportunità di partecipare a quello che facciamo.


Alcuni elementi chiave della conferenza dedicata alla comunicazione sono stati i seguenti:


a. Entrare nel mondo dei social network, significa prendere parte a una conversazione. Non è più sufficiente diffondere informazioni”, è necessario oggi dialogare con gli altri.


b. L’importanza dei siti internet come contenitori di informazioni non viene meno ma non è più sufficiente.


c. Le immagini che scegliamo per parlare di noi, devono raccontare delle storie, soprattutto su Instagram che oggi è il preferito dai giovani.


d. Usare le possibilità offerte da Google search e google maps per farci trovare


e. Imparare a conoscere il linguaggio dei social.


f. Le recensioni degli altri utenti hanno sostituito l’autorità che le testate avevano un tempo.


g. Attenzione alla privacy


h. Costanza nella gestione delle pagine e dei profili


i. Aggiornare i social in tempo reale!


I risultati non saranno immediati, anche se a volte succede!



Guarda la galleria fotografica su Flickr!






FECHA DE PUBLICACIÓN: 2017-03-27


 
 

Related links

Gioventù e Famiglia Missionaria


Seguici :   
Sito promosso dalla congregazione dei Legionari di Cristo e dal movimento Regnum Christi, al servizio della Chiesa.
Copyright 2011, Legione di Cristo. Tutti i diritti riservati


¿Deseas agregarProtagonisti del cambiamento a tus favoritos?
  -    No