Ricerca   Lingua 
 

La formazione umana della persona consacrata (Articolo)
Non stancatevi di operare il bene per il Regno di Cristo (Articolo)
Il Papa si dimette dal pontificato (Articolo)
La fede e il coraggio di un grande giurista cattolico (Articolo)
P. Juan José Arrieta è il nuovo Direttore Territoriale per l’Italia (Articolo)

Camminiamo insieme per rafforzare la comunione
ITALIA | NOTIZIE
Comunicato a conclusione delle riunioni dei governi generali della Legione di Cristo, dei consacrati e delle consacrate del Regnum Christi e della commissione dei membri di primo e secondo grado del Movimento.

I consiglieri generali della Legione di Cristo, dei consacrati e delle consacrate e la Commissione dei membri di primo e secondo grado del Regnum Christi si sono riuniti, a Roma, dal 18 al 20 luglio, per continuare il lavoro finalizzato all’elaborazione degli Statuti Generali del Regnum Christi. Per la prima volta, nella storia, si fa un incontro di questa natura e vogliamo ringraziare tutti voi per le preghiere e per la vicinanza. Questo incontro rientra nelle tappe che il Delegato Pontificio ha indicato in diverse occasioni. Finora «ogni gruppo sta proseguendo per la propria strada, in vista di una più chiara e precisa identità» (lettera dell’11 luglio 2012): noi Legionari stiamo concludendo la revisione della prima bozza delle Costituzioni con lo svolgimento delle Assemblee territoriali; i consacrati e le consacrate stanno rivedendo i loro Statuti specifici; quattro membri di primo e secondo grado formano una commissione che segue il lavoro di elaborazione dei loro Statuti e sono i rappresentanti dei laici non consacrati nel dialogo con il Delegato Pontificio e i governi generali dei consacrati e della Legione.

Una volta che è stata affermata e si sta riflettendo sull’identità delle parti, è arrivato adesso il momento di «riflettere con proprietà sugli organismi di governo e d´amministrazione che meglio rispondano all´unità di tutto il Regnum Christi» (Ibid.).

Tutti i presenti alla riunione (Legionari, consacrati, consacrate e membri di primo e secondo grado) ci siamo trovati d’accordo nel riconoscere con gratitudine la partecipazione di tutte le vocazioni di un solo carisma e la nostra appartenenza al Regnum Christi che concepiamo come un’unica realtà indivisibile, di cui tutti facciamo parte. Abbiamo anche avuto l’opportunità di condividere ciò che siamo e vogliamo essere, gli uni per gli altri; di riconoscere i successi e gli errori che abbiamo avuto; di esprimere i nostri aneliti e le aspettative della relazione con gli altri membri e le vocazioni del Movimento. Abbiamo trovato convergenze importanti, riconosciuto le nostre differenze e riaffermato la volontà di camminare insieme ben coscienti della nostra storia e del futuro che Dio apre a coloro che confidano in Lui.

Abbiamo riflettuto sul tipo di governo opportuno per custodire l’unità nella spiritualità e nella missione, rispettando al tempo stesso la diversità di vocazioni e gli stati di vita. C’è un grande consenso sul fatto che ci debba essere uno statuto comune a tutto il Movimento, oltre agli Statuti Specifici.

Siamo d’accordo che ci debba essere un governo comune per mantenere la comunione e la capacità di un’azione apostolica comune. Pensiamo che si richieda un’autorità personale, moderata da un consiglio, cui partecipino le diverse parti, per decidere sui temi comuni: spiritualità, missione apostolica, amministrazione, ecc.

Abbiamo incontrato il Delegato Pontificio in due occasioni, insieme ai PP. Gianfranco Ghirlanda e Agostino Montan, e abbiamo presentato loro il risultato delle nostre riflessioni. Ascoltandoci, lui stesso ha constatato il grande desiderio di unità che abbiamo. 

Ci ha indicato le difficoltà che sorgono dal punto di vista canonico e ha manifestato il suo desiderio di aiutarci a trovare una figura adeguata per la realtà che di fatto viviamo.

Ha detto che dobbiamo continuare a cercare la configurazione ideale per il Regnum Christi procedendo in modo graduale.

Su incarico del Delegato, ogni ramo esprimerà la propria identità dentro il Regnum Christi e la propria relazione con le altre parti negli statuti specifici e nelle costituzioni. Ha chiesto anche che elaboriamo un testo articolato che spieghi l’identità comune e l’organizzazione del governo dell’insieme, per poterlo studiare insieme ai suoi consiglieri. La commissione che preparerà questo testo articolato sarà composta da P. Sylvester Heereman, Jorge López, Gloria Rodríguez e Francisco Gámez. Li aiuteranno, come segretari, Mary Patt Pirie e P. Gabriel Sotres. Ci riuniremo di nuovo nel mese di settembre per rivedere questo testo e lo consegneremo al Delegato Pontificio, che ci indicherà il cammino per la sua revisione e approvazione per presentarlo, eventualmente,  alle Assemblee generali e al Capitolo Generale.

Torniamo alle nostre occupazioni abituali fiduciosi nell’azione di Dio e chiedendo alla Vergine Maria che ci aiuti a estendere il Regno di Cristo nella società.

PP. Sylvester Heereman, Deomar de Guedes, Michael Ryan, Juan José Arrieta, Jesús

Villagrasa, LL.CC.

Jorge López, Alberto García, Bernardo Pérez, Diego de Robina, Cristian Názer

Gloria Rodríguez, Mari Carmen Ávila, Luly Fernández, Mary Patt Pirie

Francisco Gámez, Kerrie Rivard, Lucia Hauser, José Antonio Lebrija.


DATA DI PUBBLICAZIONE: 2013-07-25


- Articolo
- Articolo
- Articolo
- Articolo
 

Related articles
- I membri di primo e secondo grado iniziano la riflessione sulla propria identità e normativa
- Incontro dei membri di primo e secondo grado del Regnum Christi
- La ricchezza della diversità e la gioia di essere una sola famiglia
- Si è concluso l’incontro dei membri di primo e secondo grado a Roma.
 


Seguici :   
Sito promosso dalla congregazione dei Legionari di Cristo e dal movimento Regnum Christi, al servizio della Chiesa.
Copyright 2011, Legione di Cristo. Tutti i diritti riservati


Desideri aggiungere Camminiamo insieme per rafforzare la comunione ai tuoi preferiti?
Sì   -    No