Ricerca   Lingua 
 

P. Manuel Álvarez Vorrath è il nuovo Direttore Territoriale d’Italia (Articolo)
Villaggio dei Ragazzi - Si dimettono i tre componenti designati dalla Congregazione (Articolo)
Nessun confronto tra Maria Maddalena e il fondatore (Articolo)
I Legionari nella parrocchia dei Santi Apostoli e Biagio, a Firenze (Articolo)
Un ingresso al noviziato e tre professioni religiose a Gozzano (Articolo)

¡Mi cielo!
ITALIA | NOTIZIE
L’esperienza di Famiglia Missionaria in Messico.

Famiglia Missionaria quest’anno raddoppia: al gruppo di Italiani, che ormai ogni anno partono alla volta del Messico, per una o due settimane di missione, si sono aggiunte, quest’estate, alcune famiglie messicane, a dimostrazione del fatto che il progetto delle missioni è rivolto, sì, alle famiglie dei villaggi che visitiamo, ma fa bene e porta tanta pace anche nei cuori di chi, generosamente, si dedica agli altri, spendendo tempo, energia, fatica e mettendo in discussione se stessi, i propri schemi, la propria fede.

Il progetto missionario di quest’anno prevedeva, oltre alle visite alle famiglie, alcune ore di volontariato nell’ospedale delle Suore del Buon Samaritano che è stato edificato, poco distante da Malinalco, grazie alla disponibilità di generosi benefattori.

Le suore, originarie del Cile, accolgono quasi esclusivamente malati terminali che non hanno famiglia e nessuno su cui contare. I giovani medici, neolaureati, scelgono spesso di fare il tirocinio obbligatorio nella struttura gestita dalle suore e questo garantisce un’assistenza medica continua ai degenti.

I missionari hanno affiancato i molti volontari che collaborano con le suore e si sono alternati tra visite alle famiglie e visite ai malati in ospedale.

“La missione è molto diversa da un’azione di aiuto umanitario” dice Annamaria, “ha uno spessore e una profondità diversa. Ti scopri amato nell’amore che riesci a dare agli altri compiendo gesti semplici. “Mi cielo” è il vezzeggiativo con cui si è rivolta a me una signora ricoverata. “Mi cielo”! e che cosa avrò mai fatto, da essere il suo cielo? Amare gli altri come noi stessi è difficile e può portare a pensare che forse non ci amiamo abbastanza, cioè non sappiamo vederci con gli occhi di Dio, come figli per cui dare la vita. Eppure, è necessario avere la certezza di sentirci amati per poter fare poi qualunque cosa! E Dio vuole che scopriamo il suo amore tramite gli altri, le loro carezze, il loro abbraccio, la loro presenza accanto a noi. Nell’ospedale di San Nicolas non c’è nessun motivo per essere allegri, ci sono persona che non si possono più nemmeno muovere da sole. Eppure incontri solo volti sorridenti, sembrano tutti felici. Se chiedevamo a un ricoverato “Come stai?” la risposta, quasi corale era: “Grazie a Dio molto bene. Io sono fortunato perché ho trovato queste persone che mi amano”.

Tu entri in una casa di sofferenza e senti solo la gioia. Le suore e i volontari riescono a dissolvere la sofferenza di queste persone. Perché si fanno strumenti di Dio e se sei uno strumento di Dio, dare aiuto a chi ha bisogno non ti pesa più!. E, una volta tornati a casa, non si può fare a meno di cambiare atteggiamento nei confronti di chi ha più bisogno di te”.

Tra le famiglie di missionari ci sono coppie di sposi che ormai stabilmente dedicano parte delle vacanze estive alle missioni.

Ogni anno ha un suo perché, non è lo stesso andare in missione una volta o più volte, non è inutile tornarci ancora una volta. Il primo anno è tutto un’emozione, è tutto nuovo; poi, alla seconda missione si approfondisce il significato di questo viaggio oltreoceano, ti rendi conto che non puoi farlo solo per sentirti in pace con la tua coscienza; infine, comprendi il bisogno di amore degli altri, che è lo stesso bisogno che hai tu. E scopri che puoi essere di aiuto o di sollievo al tuo prossimo con poco, anche mettendo sulla sua strada una persona che lo aiuti”.

La bellezza esotica delle missioni in un Paese straniero è completata dal lavoro di evangelizzazione e sostegno alle parrocchie, che Famiglia Missionaria svolge anche in Italia.

“Un’esperienza completa l’altra, le Missioni di Settimana Santa, a Orvieto, arricchiscono l’esperienza delle missioni in Messico”.

In missione si dà e si riceve, “È bello vedere come cambia il tuo atteggiamento nei confronti della vita e delle persone”.

Per informazioni visita il sito: www.gfmissionaria.com.


DATA DI PUBBLICAZIONE: 2013-09-10


Mission Network. - Link
Gioventù e Famiglia Missionaria - Link
 
 


Seguici :   
Sito promosso dalla congregazione dei Legionari di Cristo e dal movimento Regnum Christi, al servizio della Chiesa.
Copyright 2011, Legione di Cristo. Tutti i diritti riservati


Desideri aggiungere ¡Mi cielo! ai tuoi preferiti?
Sì   -    No