Ricerca   Lingua 
 

La GMG con il Regnum Christi, a Cracovia (Articolo)
Si è conclusa l´Assemblea territoriale del Regnum Christi (Articolo)
Missioni di Settimana Santa 2016 (Articolo)
Assemblea territoriale del Processo di Revisione degli Statuti (Articolo)
La lingua materna dell’Europa è il cristianesimo (Articolo)

Cosa pensa, cosa dice e cosa fa Dio?
ITALIA | ATTUALITA | ARTICOLI DI OPINIONE

Mano de Dios en el cielo

Santa Faustina Kowalska, “apostola della Divina Misericordia”, scrive nel suo diario che ci sono tre gradi di misericordia: di pensieri, di parole e di opere. Il Diario di suor Faustina: La Divina Misericordia nella mia anima, è oggi un best seller - così dice Amazon Kindle - e ha toccato e trasformato la vita di milioni di persone; le ha convinte che tutto quello che Dio pensa, dice e fa, con noi, sia solo misericordia. Nella nostra realtà non c’è spazio per altro. Si potrebbe dire che il nostro “massimo potenziale” - adesso che si scrive tanto sul potenziale umano - consiste nell’offrire a Dio tutta la nostra miseria affinché Lui eserciti su di essa tutta la sua Misericordia.


Misericordia di pensieri: Dio Padre


Dio Padre pensa a ciascuno di noi: questa è la sua prima misericordia. Ci sogna! Però i suoi sogni, a differenza dei nostri, si fanno realtà. Così ci ha portato all’esistenza, tirandoci fuori dalla miseria più assoluta: quella del non essere. Però, il pensare di Dio non è solo creatore; è anche provvidente. Pensando a noi, ha pensato un progetto misericordioso, un cammino disseminato di benedizioni, sebbene noi non sempre lo percepiamo così. I suoi pensieri non coincidono con i nostri; i suoi sono più elevati, più grandi, più coraggiosi, più felici. Lui ci sogna sempre migliori, più realizzati, più felici. E pensandoci così, vede in noi quello che non siamo ancora. È un pensiero indulgente. Non gli sfugge nessun delle nostre mancanze. Però nella sua mete, ci vede sempre buoni o, per lo meno, capaci di esserlo.


Misericordia di parole: Dio Figlio


Dio non solo pensa ma anche dice la sua misericordia per ciascuno. Il Figlio di Dio, Gesù, è la Parola misericordiosa del Padre, pronunciata sull’umanità; è la misericordia esplicita del Padre, la sua dichiarazione d’amore per l’uomo; o, come dice il profeta, la sua «canzone d’amore» (cfr. Ez. 33, 32) ; il suo poema più sublime e concreto.


Solo che, la Parola di Dio, a differenza della nostra, non se la porta il vento. Infatti, lo stesso “Vento divino” ci ha portato quel giorno lontano l’annunciazione. La misericordia di Dio si è fatta Parola e la Parola si è fatta carne: questa è l’equazione nel cuore di Dio.


Misericordia di opere: Dio Spirito Santo


«La Parola di Dio è viva ed efficace», dice la Bibbia (Eb 4, 12). Il Padre e il Figlio sono misericordiosi mediante lo Spirito santificatore e datore di vita. Si potrebbe dire che lo Spirito Santo è la misericordia di Dio “in azione”: quella che guarisce, ricostruisce, sostiene, consola, alimenta, trasforma e illumina la nostra vita. Essa agisce sulla nostra miseria umana per elevarla al rango che Dio Padre ha voluto darci in Cristo: quello di essere figli di Dio.


Adesso dunque, le opere di Dio, a differenza delle nostre, sono sempre amorevoli. Lo Spirito santo agisce tutta la sua potenza amorevole perdonando i nostri peccati in virtù del potere che Gesù ha affidato agli apostoli la domenica della sua Risurrezione.


La formula dell’assoluzione sacramentale è una sintesi meravigliosa della «misericordia trinitaria»: « Dio, Padre di misericordia, che ha riconciliato a sé il mondo nella morte e risurrezione del suo Figlio e ha effuso lo Spirito Santo per la remissione dei peccati, ti conceda, mediante il ministero della Chiesa, il perdono e la pace. E io ti assolvo dai tuoi peccati nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo».


Maria, Madre di grazia, madre di misericordia


Tra un mistero e l’altro del rosario, in lingua spagnola, usiamo intercalare la bellissima giaculatoria che dice: «Maria, madre di grazia, Madre di misericordia, nella vita e nella morte, proteggici grande Signora». A Dio non poteva passare inosservata una necessità vitale dell’essere umano: quella di una Madre capace di amarlo di più quando è più miserabile. Questa madre è Maria. Lei è lo specchio più nitido della misericordia divina. In lei possiamo riposare, appesantiti dalle miserie, fiduciosi nella protezione della sua grazia e della sua misericordia.


Alejandro Ortega Trillo è sacerdote legionario di Cristo, laureato in filosofia, dottorato in materie umanistiche, conferenziere e scrittore.


È autore dei libri “Vizi e virtù” e Guerra nell’alcova”.


Attualmente vive a Roma.


aortega@legionaries.org


www.aortega.org




FECHA DE PUBLICACIÓN: 2016-04-02


 
 


Seguici :   
Sito promosso dalla congregazione dei Legionari di Cristo e dal movimento Regnum Christi, al servizio della Chiesa.
Copyright 2011, Legione di Cristo. Tutti i diritti riservati


¿Deseas agregarCosa pensa, cosa dice e cosa fa Dio? a tus favoritos?
  -    No