Ricerca   Lingua 
 

È morto, in Messico, P. Álvaro Corcuera, L.C. (Articolo)
Ora resta la corona di giustizia (Articolo)
P. Gianfranco Ghirlanda nominato assistente pontificio della Legione di Cristo (Articolo)
«Il sì umile e trepidante che ora pronuncerete, Vi accompagni come croce e come gloria, per tutta la vita» (Articolo)
Corso base per Guide NET (Articolo)

Sede vacante
ITALIA | ATTUALITA | TESTIMONIANZE
Com´è possibile, la Chiesa, senza il Papa?

Ultima udienza
Dipendenti e studenti dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum all'ultima udienza di Benedetto XVI.

di Valentina Raffa

Ricevo messaggi e telefonate di amici “che vogliono parlare con me del Papa”, sono confusi, dicono, non si spiegano come possa, un Papa, decidere di andare via.

Sanno che sono cattolica (anche se non so bene cosa questo voglia dire, per alcuni di loro), che mi rivolgo, nella preghiera, a quello stesso Dio che il 19 aprile di otto anni fa ha chiamato, attraverso l’elezione dei Cardinali, Benedetto XVI a rappresentarlo, in mezzo a noi, che dopo 2000 anni siamo ancora come pecore senza pastore e adesso lo chiama a salire sul monte, a lasciare tutto per ritirarsi in preghiera.

Ho risposto con sincerità: sulle prime è stato come se qualcuno mi stesse strappando (ancora una volta!) un tappeto da sotto i piedi, facendomi barcollare e poi, ascoltando le impressioni degli altri, condividendo le proprie, si è fatta strada una fiducia rinnovata nella Chiesa e nel suo Capo, Cristo «che non turba mai la gioia de´ suoi figli, se non per prepararne loro una più certa e più grande»
Ultima udienza
(Alessandro Manzoni, I Promessi Sposi, cap. 8).

Noi membri del Regnum Christi, laici, consacrati, consacrate e Legionari di Cristo siamo andati all’ultima udienza di Papa Benedetto XVI, per ringraziarlo, per salutarlo, per essere lì con lui e forse anche per farci coraggio gli uni con gli altri o per la curiosità di vedere quanta gente sarebbe arrivata da tutta Italia. Sveglia molto presto, una lunga attesa in piedi (per noi “romani”, perché molti altri hanno affrontato un lungo viaggio in autobus o in treno) e l’emozione di vedere, ancora una volta, anche se da lontano, il Papa che passava tra la folla benedicendo (facendo il bene…) e sorridendo. 

È difficile raccontare l’emozione di “essere lì” eppure è proprio nell’essere lì la risposta a tutti i dubbi di chi vuol parlare con me del Papa: venite e vedete!

Venite e vedete le mamme che affidano i loro piccoli alle braccia incerte della folla, perché il Papa possa dare loro un bacio; vedete l’emozione dei bambini (se non diventeremo
Ultima udienza
SS. Benedetto XVI passa tra la folla al termine dell'udienza del 27 febbraio 2013.
come loro…) e quella dei genitori contagiati dai propri figli; vedete la gente accalcata, emozionata, riunita intorno al suo pastore.

Adesso, con lo stesso entusiasmo con cui ci siamo stretti intorno a Benedetto XVI stringiamoci in preghiera attorno ai Cardinali, riuniti a Roma e preghiamo Dio che ci mandi un Papa all’altezza dei suoi predecessori.

Sono nate diverse iniziative spontanee di preghiera per il nuovo Papa: vi segnaliamo “Adotta un cardinale”, adesso anche in lingua italiana all’indirizzo: http://adoptacardinal.org/.

 

 


DATA DI PUBBLICAZIONE: 2013-03-05


 
 


Seguici :   
Sito promosso dalla congregazione dei Legionari di Cristo e dal movimento Regnum Christi, al servizio della Chiesa.
Copyright 2011, Legione di Cristo. Tutti i diritti riservati


Desideri aggiungere Sede vacante ai tuoi preferiti?
Sì   -    No