Ricerca   Lingua 
 

P. Manuel Álvarez Vorrath è il nuovo Direttore Territoriale d’Italia (Articolo)
Villaggio dei Ragazzi - Si dimettono i tre componenti designati dalla Congregazione (Articolo)
I Legionari nella parrocchia dei Santi Apostoli e Biagio, a Firenze (Articolo)
P. Carlos Blanco, L.C. è il nuovo parroco a Busa di Vigonza (PD) (Articolo)
La Santa Sede approva le Costituzioni dei Legionari di Cristo (Articolo)


Vita spirituale

Lo stile di vita proposto ai membri [Del Movimento Regnum Christi ] è quello dell’adesione fedele a Cristo e alla Chiesa, un cristianesimo attivo ed entusiasta nell’amore, che stimola la comunione nella Chiesa, con un profondo slancio missionario, capace di trasmettere al mondo la fede e la speranza mediante l’annuncio della Parola e la solidarietà evangelica. Il Regnum Christi, come movimento ecclesiale, non può prescindere dall’avere tali caratteristiche, proprie della perenne giovinezza della Chiesa sostenuta dall’azione costante dello Spirito Santo su di Essa. (MMRC n. 21).


Meditazione
2014-11-21

La famiglia autentica di Gesù
ITALIA | VITA SPIRITUALE | SPIRITUALITà





Vangelo

Matteo
12,46-50



In
quel tempo, mentre Gesù parlava ancora alla folla, ecco, sua madre e i suoi
fratelli stavano fuori e cercavano di parlargli. Qualcuno gli disse: «Ecco, tua
madre e i tuoi fratelli stanno fuori e cercano di parlarti». Ed egli, rispondendo
a chi gli parlava, disse: «Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?». Poi,
tendendo la mano verso i suoi discepoli, disse: «Ecco mia madre e i miei
fratelli! Perché chiunque fa la volontà del Padre mio che è nei cieli, egli è
per me fratello, sorella e madre».



Lettura



Gesù
è intento nella sua predicazione del Regno, nella città di Cafàrnao. Tra i
personaggi di questo racconto evangelico troviamo: Gesù che insegna, la folla
che ascolta, un messaggero, Maria e i suoi parenti che si sono recati fin lì
presumibilmente da Nazareth, e la volontà del Padre. La tribù era la base della
struttura sociale dell’antico Israele, era segno e garanzia della benedizione
di Dio, il luogo dove si apprendeva e si trasmetteva la tradizione e la fedeltà
al Dio della promessa, il legame di sangue attestava già l’appartenere agli
eletti dell’Alleanza. Il senso dell’appartenenza era molto forte, affermava
un’identità. Gesù nell’adempiere alla sua missione dilata questa concezione a
coloro che fanno la volontà di Dio.



Meditazione



Gesù
sta annunciando il Regno e mostra la sua predilezione verso coloro che sono
emarginati all’interno del popolo degli eletti. Parla in modo nuovo della
salvezza, e di come essa è resa accessibile agli uomini di buona volontà. Non
più un privilegio di pochi, derivante dall’appartenenza a classi sociali
privilegiate; non più un fatto dovuto per diritto di discendenza o alla rigida
e scrupolosa osservanza di norme di purità. Il Maestro chiede a coloro che lo
ascoltano di lasciare la vecchia presunzione di salvezza e di aprirsi a una
mentalità e a un atteggiamento nuovo. Il cambiamento di mentalità è difficile,
richiede un continuo mettersi in discussione. Emerge tra la folla che circonda
il Maestro una figura, un messaggero. Non ha un volto e un nome preciso, ma
assolve ad un compito importante; costui ascolta, ma sa anche essere attento a
ciò che gli sta intorno, riesce a farsi tramite tra chi è rimasto fuori dalla
massa, e Gesù che al momento è al di là:  
«Ecco, tua madre e i tuoi fratelli stanno fuori e cercano di parlarti».
Il buon Maestro sottolinea ancora di più il carattere e la forza di ciò che
annuncia con un segno fortissimo: “Chi è mia madre e chi sono i miei
fratelli?”, tende la mano verso i suoi discepoli, indica coloro che sono
chiamati a fare il cammino con lui, a lasciare le proprie pretese di sicurezza,
per accogliere la sua parola ed adempiere alla volontà del Padre, così come lo
è per Maria e i suoi parenti, essi lo cercano e vogliono parlare con Lui.



Preghiera



Signore,
rendimi capace di essere aperto alla novità del cammino che mi proponi,
illumina ogni mio agire affinché sia segno di accoglienza della bellezza del
tuo operato, e disponibile al confronto sereno con tutti.



Azione



Oggi
mi pongo in atteggiamento di ascolto, facendo attenzione a non esprimere subito
un giudizio o a proporre una soluzione immediata.



Meditazione a cura di Don Donatello Camilli,
Parroco di S. Maria Assunta in Pietraroja (BN), tratta dal mensile Messa Meditazione, per gentile concessione di 
EdizioniART.

Per abbonamenti: info@edizioniart.it.  




La meditazione quotidiana è un servizio offerto dal Regnum Christi.

Per iscriversi o regalare l’iscrizione alla meditazione quotidiana clicca qui.

DATA DI PUBBLICAZIONE: 2014-11-21


 
 


Seguici :   
Sito promosso dalla congregazione dei Legionari di Cristo e dal movimento Regnum Christi, al servizio della Chiesa.
Copyright 2011, Legione di Cristo. Tutti i diritti riservati


Desideri aggiungere La famiglia autentica di Gesù ai tuoi preferiti?
Sì   -    No