Ricerca   Lingua 
 

P. Gianfranco Ghirlanda nominato assistente pontificio della Legione di Cristo (Articolo)
S. Messa in suffragio di P. Álvaro Corcuera, L.C. (Articolo)
Le sfide pastorali sulla famiglia nel contesto dell’evangelizzazione (Articolo)
La propria identità e l’empatia con l’altro (Articolo)
Premio professionalità a New Gate Tours Italia (Articolo)

European Youth Congress 2012
ITALIA | APOSTOLATO | NOTIZIE
L’esperienza di Alessandra Feduzi, prima studentessa e adesso collaboratrice del congresso.

European Youth Congress, Bruxelles 2012.
L’European Youth Congress è promosso dall’Università Europea di Roma ed organizzato dall’Istituto di Studi Superiori sulla Donna in collaborazione con l’European Youth Network di Madrid.

Di Alessandra Feduzi

 

L’European Youth Congress è un congresso che da ormai 5 anni viene svolto ogni anno all’interno del Parlamento Europeo di Bruxelles. Esso è promosso dall’Università Europea di Roma ed organizzato dall’Istituto di Studi Superiori sulla Donna in collaborazione con l’European Youth network di Madrid.

Questo congresso è diretto a giovani donne universitarie e ha la finalità di avvicinarle alla realtà delle Istituzioni Europee, cuore pulsante delle decisioni politiche che si ripercuotono in più dell’80% dei casi all’interno di ogni Stato membro.

Ciò è reso possibile grazie alla collaborazione di alcuni eurodeputati, ed al prezioso aiuto prestato dai loro assistenti e stagisti, che accolgono con entusiasmo l’iniziativa della nostra Università.

In particolare quest’anno la Direttrice dell’Istituto di Studi Superiori sulla Donna, Marta Rodriguez, insieme alla sua equipe che ha visto la collaborazione della dott.ssa Diana Tasini, della dott.ssa Marcela Chapa e delle studentesse Boglàrka Sztancs, Valentina Facciponte ed Elisa Giraldi e della sottoscritta, ha fortemente voluto trasmettere un messaggio forte alle ragazze che si riassume nel titolo che è stato dato al congresso “Vittime, spettatrici o protagoniste?”.

Durante le tre giornate trascorse a Bruxelles si sono alternate visite guidate alle istituzioni europee e conferenze tenute da vari esponenti del mondo europeo. Il primo meeting a cui
Alessandra
Alessandra Feduzi ha partecipato all’European Youth Congress inizialmente come studentessa dell’UER, poi come traduttrice simultanea e adesso si occupa dei contatti istituzionali all’interno dell’organizzazione dell’evento.
hanno assistito le ragazze è stato con l’Assistente dell’Onorevole Iva Zanicchi, il dott. Christian Sentinelli, che attraverso la sua testimonianza ha spiegato i diversi modi di essere spettatori o protagonisti all’interno del Parlamento Europeo, illustrando anche concretamente un report recentemente approvato dal Parlamento. La dott.ssa Marcela Skimansky, lobbista, ha tenuto, invece, una conferenza dal titolo “dalla cultura imposta alla cultura scelta”. 

Durante la seconda giornata di congresso si è cercato di trasmettere alle ragazze il significato di “essere protagoniste” e come si fa a diventarlo attraverso le testimonianze della Dott.ssa Rebecca Bettarini (direzione relazioni istituzionali Finmeccanica), di Ms. Laetizia Pouliquen con la conferenza dal titolo “il tipo di donna che volevo essere” e delle eurodeputate Lara Comi, membro del gruppo PPE , e Silvia Costa, membro del gruppo S&D.

Il terzo ed ultimo giorno le ragazze hanno avuto modo di rapportarsi con giovani laureati che danno un contributo attivo per avere una società migliore tra i quali alcuni ex studenti dell’Università Europea di Roma, come il dott. Davide Ruffo, la dott.ssa Giovanna Milossa, e altre giovani laureate come la dott.ssa Diana Tasini e la dott.ssa Virginia Millan e me.

Durante queste giornate vi sono stati incontri molto significativi come quello con l’On. Magdi Cristiano Allam, membro del gruppo EFD, e importanti come la partecipazione alla Consegna del ‘Premio Europa’ al Vice Presidente della Commissione Europea, il Commissario Antonio Tajani, presso l’Ambasciata italiana nel Regno del Belgio.

Da cinque anni a questa parte ho sempre partecipato all’European Youth Congress, prima come studentessa, poi come traduttrice simultanea e negli ultimi due anni ho collaborato nell’organizzazione occupandomi dei contatti istituzionali. Questo perché un anno fa ho svolto un tirocinio con un’organizzazione non governativa presso il Parlamento Europeo.

L’anno scorso, vivendo a Bruxelles, mi ero occupata direttamente in loco della organizzazione, mentre quest’anno, essendo tornata a Roma per laurearmi, me ne sono dovuta occupare a distanza e nonostante tutte le difficoltà dovute al fatto di non essere perennemente presente al Parlamento, il congresso è riuscito alla perfezione ed è stato molto gratificante vedere la sua realizzazione, ciò che è stato trasmesso alle ragazze e tutto quello che è stato assimilato da loro.

Questo congresso è un’esperienza altamente formativa che consiglio a ogni studente di intraprendere.

Vorrei concludere con dei ringraziamenti. Un ringraziamento particolare va ai miei amici che dalla lontana Bruxelles mi hanno aiutato a realizzare questo congresso all’interno del Parlamento Europeo: Chiara S., Christian S., Davide R., Myriam S. e soprattutto Giovanna M.

Ed infine, ma non per questo meno importante, un grazie di cuore al team che mi ha affiancato nella preparazione qui a Roma e soprattutto a Marta Rodriguez per la fiducia che mi ha dato. Al prossimo anno, spero…

 


DATA DI PUBBLICAZIONE: 2012-05-03


 
 

Related links

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum
Università Europea di Roma


Seguici :   
Sito promosso dalla congregazione dei Legionari di Cristo e dal movimento Regnum Christi, al servizio della Chiesa.
Copyright 2011, Legione di Cristo. Tutti i diritti riservati


Desideri aggiungere European Youth Congress 2012 ai tuoi preferiti?
Sì   -    No