Ricerca   Lingua 
 

P. Carlos Blanco, L.C. è il nuovo parroco a Busa di Vigonza (PD) (Articolo)
La Santa Sede approva le Costituzioni dei Legionari di Cristo (Articolo)
Lettera di P. Eduardo Robles-Gil (Articolo)
Si costituisce il Comitato direttivo territoriale per l’Italia (Articolo)
Cristo Re crocifisso: da Lui la nostra "Chiamata", in Lui la nostra forza (Articolo)

Solo una goccia nell’oceano
ITALIA | APOSTOLATO | TESTIMONIANZE
Gloria ci racconta la sua prima esperienza con Angeli per un giorno.

Gloria Galli, Angeli per un giorno Cremona-Verona
Gloria Galli

Di Gloria Galli

«Quello che facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno». (Madre Teresa di Calcutta)

Quale frase meglio di questa può esprimere ciò che il progetto “Angeli per un giorno” racchiude in sé? La semplicità di piccoli gesti, da parte di piccoli volontari… Ma una semplicità straordinariamente fondamentale, perché fondamentale è il fine di tutto ciò: il sorriso di bambini e ragazzi in difficoltà. Un gesto semplice, probabilmente una goccia, rispetto al grande oceano di cose che si potrebbero fare, ma un gesto importante perché parte da noi e, nella sua semplicità, può regalare più di quanto si pensi . “Angeli per un giorno” è tutto questo. “Angeli”… Che onore essere definiti “angeli”! Che strano appellativo … Eppure quel giorno, il 4 dicembre, a Verona, questi volontari sono stati chiamati così … E io ero una di loro.

Giornata intensa, quella che ho vissuto… Sveglia all’alba, corsa assonnata in stazione, treni da prendere per essere alle 9, puntuale, alla casa-famiglia! Con una gioia nel cuore grandissima! L’arrivo, i preparativi, l’organizzazione dei giochi, la predisposizione delle stanze per le attività, e finalmente l’incontro tanto atteso con questi miei ‘fratellini’ di cui mi sarei dovuta occupare, insieme a tanti altri angeli. Bambini e ragazzi bellissimi, alcuni con gli occhi pieni di eccitazione per la giornata che avrebbe avuto inizio, altri con volti tristi, per le sofferenze provate, per un passato troppo duro per loro così indifesi … E più li guardavo più sentivo crescere dentro di me l’amore e la voglia di “riparare”, almeno in parte, almeno per qualche ora, per tutto ciò che avevano dovuto subire prima di arrivare in quest’accogliente casa-famiglia. Nel momento in cui li ho visti, ho sentito chiaramente che, quel giorno, ero stata chiamata a essere lì, non era stato un caso. Quel giorno la mia presenza serviva. E proprio quel giorno ho accettato di mettere da parte, per un po’, le mie preoccupazioni e le mie faccende, per dedicarmi a chi, purtroppo, è stato meno fortunato di me.

I giochi hanno avuto inizio: calcio, pallavolo, giochi di gruppo, balli, laboratori. Ogni volontario si prendeva cura di un bambino, lo seguiva nelle attività proposte, lo aiutava, si divertiva con lui. Che emozione vedere tanti sorrisi sbocciare! Eravamo tutti, grandi e piccini, concentratissimi in quello che facevamo, tutti con la voglia, almeno per un giorno, di lasciare da parte la nostra vita e di donarci reciprocamente, per condividere qualcosa d’indimenticabile.
Angeli per un giorno (Ax1G)
Si percepiva un grande desiderio di mettersi in gioco, di sfidare i propri limiti e la propria piccolezza, per regalare agli altri la propria presenza concreta.

La mattinata è passata velocemente, i giochi sono riusciti a coinvolgere, molto, tutti quanti, facendo stringere legami d’affetto anche tra chi non si era mai visto prima di allora. Con un grande senso di serenità e di unione, abbiamo partecipato alla Santa Messa, celebrata da Padre Timothy. La stanza, sebbene fosse grande, ci conteneva a fatica. Eravamo tutti “appiccicati” e anche questo contribuiva a dare quel senso di fratellanza che si voleva creare. È stata una celebrazione raccolta, vivacizzata dalle accattivanti ma profonde parole della predica: Riflessioni fondamentali circa l’importanza della nascita di Gesù, della venuta del Salvatore, di Colui che ci libera da ogni peccato, da ogni sofferenza. E, proprio mentre venivano pronunciati questi discorsi, il mio pensiero andava ancora una volta alla vita di tutti quei bambini e adolescenti là presenti, malati, orfani, con gravi situazioni familiari… Pensavo alle loro croci e pregavo affinché tutti loro potessero trovare in Gesù il giusto appiglio e la forza per superare ogni dolore passato. Sicuramente le parole di Padre Timothy hanno lasciato il segno, oltre a farci rotolare dalle risate!

E, come sempre, dopo il “mistico” arriva il “mastico”: pranzo buonissimo! Tutti i bambini, seduti ai tavoli, sono stati serviti dagli angeli, un modo anche questo per comunicare che ci vogliamo occupare di loro, che li abbiamo a cuore.  Nel pomeriggio, poi, i ragazzini potevano scegliere se proseguire le attività del mattino oppure vedere il cartone animato ‘Kung fu Panda’, sempre accompagnati dai loro angeli, fino al momento conclusivo, quello dei saluti. Man mano che la fine della giornata si avvicinava, cominciava ad apparire qualche sguardo già malinconico al pensiero che, di lì a poco, ci si sarebbe dovuti lasciare, per tornare ognuno alla sua vita. Sguardi, però, in cui si leggeva la riconoscenza per quanto si era ricevuto e ad esprimere tutto questo non era solo lo sguardo di quei ”fratellini”, ma anche e soprattutto quello degli angeli, stanchi per aver progettato e realizzato ogni cosa, e felici per le dolci sensazioni provate. Il “grazie” della ragazzina di 13 anni che ho avuto il piacere di affiancare, il suo “torna ancora, ti prego!” e il suo abbraccio hanno reso questa domenica meravigliosa e speciale. L’affetto che ho avuto, in cambio di quel sorriso regalato mi ha riempita di gioia. Quel sorriso, tanto cercato dai bambini, è stato da loro trovato grazie all’impegno, alla passione e all’amore di tutti gli angeli. Quel sorriso ha cambiato la loro giornata e mi piace pensare che, proprio quel sorriso desiderato e donato, rimarrà sempre un ricordo indelebile nel cuore di tutte le persone che hanno condiviso quel giorno con me!

“Un giorno senza sorriso è un giorno perso!”

Gloria Galli ha 23 anni, è di Cremona e si è laureata in psicologia in ottobre 2011 presso l’Università di Padova. Ha partecipato alla prima giornata di Angeli a Verona lo scorso 4 dicembre.


DATA DI PUBBLICAZIONE: 2011-12-22


- Articolo
 

Related articles
- “Angeli per un giorno” festeggia il Natale!
 

Related links

Angeli per un Giorno
Fondazione Semper Altius ONLUS


Seguici :   
Sito promosso dalla congregazione dei Legionari di Cristo e dal movimento Regnum Christi, al servizio della Chiesa.
Copyright 2011, Legione di Cristo. Tutti i diritti riservati


Desideri aggiungere Solo una goccia nell’oceano ai tuoi preferiti?
Sì   -    No