Ricerca   Lingua 
 

P. Manuel Álvarez Vorrath è il nuovo Direttore Territoriale d’Italia (Articolo)
Villaggio dei Ragazzi - Si dimettono i tre componenti designati dalla Congregazione (Articolo)
P. Carlos Blanco, L.C. è il nuovo parroco a Busa di Vigonza (PD) (Articolo)
La Santa Sede approva le Costituzioni dei Legionari di Cristo (Articolo)
Il "momento" dei laici nel Regnum Christi (Articolo)

In missione con la famiglia!
ITALIA | APOSTOLATO | TESTIMONIANZE
Famiglia Missionaria è al suo secondo anno di missione in Messico. Annamaria ci racconta la sua esperienza.

Annamria Trimarchi, Famiglia Missionaria, 2010
Annamaria con il marito e la figlia a Città del Messico.

Famiglia Missionaria è attiva in Italia da diversi anni con le missioni della Settimana Santa ma da due anni ha sperimentato con successo le missioni in Messico nei villaggi intorno a Malinalco, a circa due ore da Città del Messico. Abbiamo chiesto ad Annamaria di raccontarci la sua esperienza (con il marito e la figlia, che l’anno scorso aveva solo quattro anni e mezzo) al di là dell’oceano.

Annamaria, come è nata la decisione di attraversare l’oceano per andare non in vacanza ai tropici ma in missione, nei villaggi più poveri del Messico?

Partire è stato inevitabile! Come rispondere al telefono quando squilla e tu alzi la cornetta, non so spiegarlo diversamente. La cosa che mi ha dato più gioia è stata poter coinvolgere anche mio marito (che era scettico) e mia figlia, che era molto piccola l’anno scorso.

Come hai conosciuto Famiglia Missionaria?

Me ne ha parlato un’amica, Adriana. È una persona sempre serena e sorridente nonostante viva, come tutti, momenti di difficoltà. Ho provato quella che io chiamo una “benevola invidia” e le ho chiesto quale fosse il suo segreto… “Io vado in missione!” mi ha risposto! Così l’ho seguita, prima a Orvieto, durante la Settimana Santa, poi in Messico.

Che cosa fate “in missione”?

Il fine principale è l’evangelizzazione. Ogni anno, poi, si programmano attività differenti, in base ai villaggi che visitiamo e al gruppo di missionari che si forma durante l’anno. L’anno scorso abbiamo preso parte alle missioni mediche. Alcuni medici e assistenti che erano nel gruppo ogni giorno offrivano visite mediche gratuite alle famiglie dei villaggi. Gli altri missionari erano
Missione mediche in Messico, estate 2010
«L’anno scorso abbiamo preso parte alle missioni mediche. Alcuni medici e assistenti che erano nel gruppo ogni giorno offrivano visite mediche gratuite alle famiglie dei villaggi».
impegnati nel fare visita alle famiglie, invitandole in parrocchia per la S. Messa quotidiana e gli incontri di formazione e di catechesi.

In alcune zone del Messico a un solo parroco è affidato un territorio tanto grande che ci vogliono settimane per visitarlo tutto e succede che nelle parrocchie ci sia la messa solo una volta la mese. I Padri Legionari di Cristo che ci accompagnavano in missione hanno aiutato il parroco, offrendosi di celebrare ogni giorno la messa e soprattutto il sacramento della riconciliazione.

Nel pomeriggio, in genere, si organizzano le attività di gioco e anche di catechesi per i bambini mentre per gli adulti ci sono vere e proprie conferenze di formazione, su argomenti relativi alla vita di coppia, sui sacramenti.

In Messico non è in discussione la fede. I Messicani hanno tutti una fede profonda e radicata, ma è una fede povera di conoscenze: manca loro un percorso di formazione per passare dalla fede professata a quella vissuta.

Come si diventa missionari?

Oserei dire che l’unico requisito di chi parte per le missioni con “Famiglia Missionaria” è la disponibilità ad affidarsi a Dio e fidarsi di chi ha esperienza di missione. Non è sempre facile “farsi strumenti”, però garantisco che i risultati sono tangibili e immediati.

Durante l’anno ciascuno di noi fa un percorso di fede: direzione spirituale e formazione umana e apostolica. Quando
Missioni Messico 2011 Famiglia Missionaria
«Nel pomeriggio, in genere, si organizzano le attività di gioco e anche di catechesi per i bambini mentre per gli adulti ci sono vere e proprie conferenze di formazione, su argomenti relativi alla vita di coppia, sui sacramenti».
poi arriviamo in Messico, ci uniamo, in genere, a una famiglia messicana che si fa carico della parte più impegnativa delle conferenze, quella della trasmissione dei contenuti, per motivi di chiarezza espositiva. Noi italiani collaboriamo alla programmazione delle conferenze e, secondo la padronanza della lingua spagnola, interveniamo e portiamo la nostra testimonianza personale.

La cosa meravigliosa che accade in missione è che i frutti del tuo apostolato non dipendono dalle tue capacità e abilità ma dalla volontà di aprirti allo Spirito Santo e così accade il miracolo: parli, capisci e ti fai capire. Tu ti fai strumento e Lui ti utilizza secondo i suoi piani.

Che cosa resta di questa bella esperienza quando si torna a casa?

Incontrare persone e conoscere realtà totalmente diverse da quelle cui siamo abituati, ci arricchisce come persone, prima che come apostoli e missionari, e ci aiuta a trovare un equilibrio nelle priorità della giornata e della vita, ti spinge a rivedere la lista delle cose da fare. Sappiamo bene che il primo posto spetta alla famiglia e poi vengono il lavoro, gli amici ma succede sempre che le incombenze quotidiane prendano il sopravvento e finiamo per seguire le urgenze! Poi la vita quotidiana ti porta a mettere al primo posto le “cose da fare”, a inseguire le “urgenze” appunto, invece delle necessità.

L’esperienza della missione mi è servita a rimettere ordine tra gli impegni e a dare a ogni cosa il giusto posto.

Una delle “necessità” che ho scoperto, grazie alla missione, è il primato su tutto della vita spirituale. In missione Dio smette di essere un’entità astratta e diventa una presenza reale al tuo fianco. Il silenzio, la preghiera, la meditazione quotidiana sono adesso una parte essenziale della mia vita, il tempo che dedico a Dio perché voglio un rapporto con Lui, così come dedico tempo ai miei amici e ai miei familiari. 

Senti molto forte il desiderio di conoscere e comprendere la sua volontà sulla tua vita e ti rendi conto che è così bello fare la sua volontà che non vuoi altro che mantenere questo dialogo con Lui e farti strumento nelle sue mani. 

Scopri che la cosa principale nella tua vita è la volontà di Dio e non la tua.

Per informazioni sulle attività di famiglia Missionaria in Italia visita il sito: www.jfmisionera.org/italia

Famiglia Missionaria sarà presente al VII Incontro Mondiale delle Famiglie – Milano 2012


DATA DI PUBBLICAZIONE: 2011-09-09


- Galeria
 
 
- Missioni in Messico, estate 2011 di Gioventù e Famiglia Missionaria

Related links

Gioventù e Famiglia Missionaria
Crescere in Famiglia


Seguici :   
Sito promosso dalla congregazione dei Legionari di Cristo e dal movimento Regnum Christi, al servizio della Chiesa.
Copyright 2011, Legione di Cristo. Tutti i diritti riservati


Desideri aggiungere In missione con la famiglia! ai tuoi preferiti?
Sì   -    No