Ricerca   Lingua 
 

La GMG con il Regnum Christi, a Cracovia (Articolo)
Si è conclusa l´Assemblea territoriale del Regnum Christi (Articolo)
Missioni di Settimana Santa 2016 (Articolo)
Assemblea territoriale del Processo di Revisione degli Statuti (Articolo)
La lingua materna dell’Europa è il cristianesimo (Articolo)

“Prima gli uomini, poi i calciatori”
ITALIA | APOSTOLATO | NOTIZIE
Alberto Azzimonti riassume l’Anno sociale 2014-15 dell’Audax Pro Libertate, la società sportiva dilettantistica nata nel 2010, come apostolato del Regnum Christi di Busto Arsizio.


“Siamo coscienti che i giovani sono il futuro della società e della Chiesa” si legge nel sito internet dell’Audax, “per questo abbiamo come priorità la formazione umana e cristiana della gioventù. Lo sport indirizza il loro vigore, forza, energia, fantasia, creatività e generosità verso i più nobili ideali umani e cristiani”.


Alberto Azzimonti, vice presidente dell’Associazione traccia un bilancio di fine anno, dopo l’incontro con i dirigenti, con gli allenatori e con le famiglie dell’Audax.


«Con la consegna dei premi ai giocatori che si sono distinti nell’esercizio delle virtù, nel corso della festa di domenica 14 giugno, si è conclusa ufficialmente la stagione 2014/2015 dell’Audax Pro Libertate (guarda il video con le “imprese” di quest’anno, qui).


Una stagione ricca di molte soddisfazioni, che ha richiesto grande impegno ai dirigenti e agli allenatori, per affermare costantemente la vocazione educativa dell’Audax.


Affermare la vocazione educativa non significa sottovalutare l’aspetto tecnico/agonistico. Anzi, il miglioramento delle abilità calcistiche è un aspetto che riteniamo fondamentale, che deve andare di pari passo con l’impegno di comportarsi bene, in campo e fuori dal campo, negli spogliatoi, nel dopopartita.


La “vittoria” non è l’idolo cui tutto deve sottostare.


Questi aspetti sono stati ribaditi con forza quando qualche settimana dopo la festa ci siamo incontrati per programmare la prossima stagione, anche in risposta ai piccoli contrasti sorti nel corso di questa stagione. Con i dirigenti e con gli allenatori abbiamo riflettuto sulla necessità di non sottolineare troppo il valore del risultato, per continuare a spronare i ragazzi al massimo impegno per ottenere, sì, un risultato sportivo, ma non “un risultato a tutti i costi”, nella correttezza e nel rispetto degli avversari e dei compagni. L’obiettivo dell’anno prossimo sarà anche quello di potenziare la formazione culturale e spirituale dei dirigenti e degli allenatori in quanto sono loro i leader che devono trasmettere ai ragazzi l’amore per la virtù e il giusto atteggiamento nei confronti del calcio e dello sport in generale.


Ma è una sfida che vale la pena portare avanti per il bene, ne siamo convinti, di tutti, in particolare dei ragazzi per crescere insieme nelle virtù e, a Dio piacendo, nella fede in Cristo.


Alla riunione hanno preso parte i nuovi dirigenti dell’Audax: Vanna Barlocco, Piermario Torretta, Gianni Quaini e Paolo Grassi, con cui il sottoscritto condivide l’adesione al Movimento Regnum Christi.


Abbiamo deciso di aumentare il numero dei dirigenti perché nella passata stagione il numero dei tesserati è notevolmente aumentato. Ci aiuteranno nella supervisione delle attività dei ragazzi, per curare al meglio l’aspetto comportamentale. L’aumento del numero dei ragazzi, le cui famiglie hanno scelto l’Audax, ci ha dato grande soddisfazione ma ha fatto nascere anche la preoccupazione di non riuscire a seguire tutti con la dovuta attenzione.


Da un allenatore è arrivata la proposta di proporre ai ragazzi qualche attività extracalcistica di solidarietà, nella convinzione che, incontrarsi fuori campo e unirsi in un’attività di solidarietà a favore di altri, farà bene ai ragazzi e contribuirà anche a “fare spogliatoio”.


Dopo la riunione dei dirigenti, c’è stata la riunione con i genitori dei nostri tesserati: abbiamo presentato loro la nuova stagione; il cappellano dell’Audax, padre Edgar Espinosa, L.C. ha illustrato lo svolgimento degli incontri di catechesi che, con cadenza quindicinale, l’Audax propone ai suoi tesserati. Abbiamo messo in calendario anche incontri di formazione per i genitori, in continuità con la scorsa stagione.


Dal prossimo anno svilupperemo una collaborazione un’altra squadra calcistica di Busto Arsizio, la società SS Apostoli, che condivide le nostre stesse finalità educative. Siamo molto contenti di questa opportunità perché, così, si possono mettono insieme energie che rendono più efficace la nostra azione apostolica.


Abbiamo fatto qualche tentativo di acquisire nuovi impianti, per allargare gli spazi, ma non sono andati a buon fine. Non disperiamo, per il futuro, di poterci, comunque, ingrandire.


La stagione 2015/2016 inizierà ufficialmente nell’ultimo fine settimana di agosto, quando faremo una vacanza-ritiro, in Val Vigezzo, con i ragazzi dell’Audax e le loro famiglie.


È un’esperienza che abbiamo già fatto: ci permette di iniziare, con slancio, l’annata e di affrontare le sfide che si presenteranno sul campo e fuori campo, con le necessarie energie fisiche, mentali e spirituali.


Abbiamo un sogno nel cassetto per terminare, in bellezza, la prossima stagione e fare un regalo speciale ai nostri ragazzi. Per il momento non ci sbilanciamo troppo, ma confidiamo in Dio, come sempre».


L’Audax Pro Libertate ha attualmente 90 tesserati, di età compresa tra 5 e 13 anni, più una ventina di adulti tra dirigenti, allenatori, il cappellano e l’assistente.


INFO: www.audaxprolibertate.it





FECHA DE PUBLICACIÓN: 2015-08-03


 
 

Related links

Mission Camps
Gioventù e Famiglia Missionaria
Angeli per un Giorno


Seguici :   
Sito promosso dalla congregazione dei Legionari di Cristo e dal movimento Regnum Christi, al servizio della Chiesa.
Copyright 2011, Legione di Cristo. Tutti i diritti riservati


¿Deseas agregar“Prima gli uomini, poi i calciatori” a tus favoritos?
  -    No