Ricerca   Lingua 
 

P. Manuel Álvarez Vorrath è il nuovo Direttore Territoriale d’Italia (Articolo)
Villaggio dei Ragazzi - Si dimettono i tre componenti designati dalla Congregazione (Articolo)
Nessun confronto tra Maria Maddalena e il fondatore (Articolo)
I Legionari nella parrocchia dei Santi Apostoli e Biagio, a Firenze (Articolo)
Un ingresso al noviziato e tre professioni religiose a Gozzano (Articolo)

Noi, giovani di Rio!
ITALIA | APOSTOLATO | NOTIZIE
Gioventù Missionaria alla GMG e in missione in Messico e Brasile.

Gioventù Missionaria - Missioni estive in Messico 2013.
Gioventù Missionaria - Missioni estive in Messico 2013.

Gioventù Missionaria ha vissuto nei mesi di luglio e agosto tre eventi di fede intensi: la Giornata Mondiale della Gioventù, a Rio de Janeiro; la missione in Messico, con la costruzione di una cappella nel villaggio di San Gabriel; la missione in Brasile, subito dopo la GMG, nei dintorni di Rio, per mettere in pratica il motto della Giornata: "Andate e fate discepoli tutti i popoli" (Mt 28,19).

I giovani missionari sono stati accompagnati dai sacerdoti Legionari di Cristo, dai consacrati e dalle consacrate del Regnum Christi.

Sveva, 18 anni compiuti proprio durante la GMG a Rio, racconta lo stupore di ritrovarsi a pregare con tanti altri giovani: «È stata un’esperienza molto formativa per me, un rinnovamento per la mia fede, un momento di pausa e distacco per interiorizzare tutte le esperienze vissute. È stata un’occasione per riaprire i miei occhi, per rendermi conto che qui sulla terra non sono sola a credere profondamente in Dio, a lottare per la mia fede. È stata una settimana intensa, piena di incontri, di feste, di momenti di preghiera, di messe bellissime, che hanno riempito il cuore. In quei giorni non c’è stata la minima paura di gioire della
Gioventù Missionaria - Missioni estive in Messico 2013.
Gioventù Missionaria - Missioni estive in Messico 2013.
fede, di aprirsi agli altri, di condividere. È stato tutto un cantare e ballare per le strade, nei bar, negli autobus, sotto la pioggia o sotto il sole, con tanta voglia di trasmettere quest’energia incredibile che ci è stata donata. In una settimana si sono strette centinaia di nuove amicizie, solo con un sorriso, dato che ovviamente spesso la lingua era un ostacolo. È stato un grande momento di avvicinamento con il Papa, che ci ha trasmesso con le sue parole e i suoi sorrisi tanta forza, tanto coraggio, lasciando a ognuno di noi una missione nel cuore, quella di diventare discepoli di Cristo. È stata una presenza fondamentale, ed è stato incredibile vedere quanto anche lui gioisse della nostra presenza, che è stata pure per lui un rinnovamento di fede come ci ha detto». Leggi tutto.

«Le missioni in Messico sono una cosa che si vive là e che si cerca di mettere in pratica qua... Sono difficili da raccontare» scrive Carlotta, dopo la missione in Messico, a Bañe e Higuerillas, vicino ad Aculco (Estado de México). «Non è un caso che anche la mia seconda missione sia iniziata con il vangelo dei cinque pani e due pesci, lunedì 5 agosto» racconta. «Anche questa volta la sfida è stata la stessa: metti a disposizione i tuoi cinque pani e due pesci, il tuo nulla, le tue poche qualità, che non cambieranno tutto il Messico. Mettile nelle sue mani, offrile a Lui. Risultato? "E tutti mangiarono a sazietà"! A sazietà? Sì. Con quello che posso dargli? Proprio io, che nella vita di tutti i giorni fatico a vederlo in ciò che faccio, fatico a fare ciò che faccio... Sono arrivata in Messico crucciata perché avevo solo cinque pani e due pesci. Sono tornata in Italia con dodici ceste piene. Ho capito lì che bisogna avere un cuore da bambino: più è debole, più si affida al Padre e gli dà in custodia tutto ciò che possiede, e sa che quelle cose non sono merito suo. E ora arriva la parte più impegnativa: tornare. Tornare alle cose di tutti i giorni, tornare a casa, in università, a Torino, a Milano, a Roma... Ma è qui che si vedono i frutti!». Leggi tutto.

Infine, San Gabriel, un´ottantina di anime nella pianura stepposa di Chichimequillas. Un villaggio relativamente nuovo, dove la maggior parte delle famiglie sono giovani, spesso gli uomini sono negli Stati Uniti a lavorare illegalmente, e mandano di tanto in tanto i soldi grazie ai quali la famiglia può permettersi una casa quantomeno dignitosa. Ventidue giovani missionari, di Roma, Milano, Padova, Treviso, Bolzano, Modena e Firenze, con il supporto logistico degli architetti della Fondazione Mejorando hanno edificato una cappella: «P. Rodrigo, parroco di Chichimequillas, ci ha chiesto di costruire una casa... un po´ speciale, non come quelle fatte negli ultimi tre anni e all´inizio eravamo un po´ perplessi. E invece era proprio così, ci è stato chiesto di costruire una casa per una famiglia molto speciale, per la Sacra Famiglia, un posto per Maria, Giuseppe e Gesù e per tutti gli abitanti di San Gabriel. Così anche quest´anno abbiamo preso cazzuola e cemento e, giorno dopo giorno, in quattordici giorni, abbiamo, letteralmente "edificato la Chiesa", in tutti i sensi». Leggi tutto.


DATA DI PUBBLICAZIONE: 2013-09-03


 
 

Related links

Mission Camps
Gioventù e Famiglia Missionaria
Angeli per un Giorno
Club Faro


Seguici :   
Sito promosso dalla congregazione dei Legionari di Cristo e dal movimento Regnum Christi, al servizio della Chiesa.
Copyright 2011, Legione di Cristo. Tutti i diritti riservati


Desideri aggiungere Noi, giovani di Rio! ai tuoi preferiti?
Sì   -    No